CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

venerdì 31 ottobre 2014

L'Alchemia dell'arte: MOMIX. Al Teatro Olimpico ritorna la grande danza internazionale!

Momix Alchemy
 MOMIX ALCHEMY
dal 18 al 30 novembre
Serale ore 21
Domenica ore 17 e 21
Giovedì 20 novembre ore 19 Riposo 24 novembre 

La creazione del coreografo statunitense Moses Pendleton, fedele allo spirito di innovazione che da sempre accompagna la sua celebre compagnia, unir&agrave la costante ricerca della danza a quella degli

"...innumerevoli alchimisti divini, che lavorassero continuamente a trasformare il piombo in oro, la stanchezza in estasi, i corpi in anime, la tenebra in Dio; e di fronte alla loro opera perfetta io avvertii il peso della mia condizione di mortale, e invocai a gran voce, come tanti altri sognatori e letterati di questa nostra et&agrave invocarono, la nascita di quella raffinata bellezza spirituale che sola potrebbe sollevare e rapire anime gravate di tanti sogni."


Torna l'affezionata compagnia dei Momix qui al Teatro Olimpico, dal 18 al 30 novembre, con Alchemy, uno spettacolo da vedere e rivedere, per non smettere mai di emozionarsi!

BOTTEGHINO
tutti i giorni 10-19
tel 06.32.65.991
biglietti@teatroolimpico.it

La Bottega di Teatro del MAPP torna al Teatro Verdi di Milano il 5 e 6 novembre

work in progress  e spettacoli  tra  risa e commozione,  laboratori aperti e dibattiti .

 

 "Se questi mozziconi di pastello potessero parlare …"  dice una poesia. Questo è stato il senso della nostra operazione:  dare voce a mille e mille fogliettini sparsi qua e là come coriandoli, come foglie cadute.

(da  FOLLE AMORE. Raccolta di scritti, riflessioni, poesie dal Paolo Pini di Milano -  a cura di Teresa Melorio e Clausio Serapiglia)

 

La Bottega di Teatro del MAPP torna al Teatro Verdi di Milano il 5 e 6 novembre con Poetry in Motion. Dialoghi tra versi e note e con lo spettacolo "work in progress" L'eccezione e la regola, liberamente tratto da Brecht, l'8 e 9 novembre.

 

POETRY IN MOTION è un'opera teatrale ideata e realizzata da un gruppo di lavoro costituito da artisti professionisti, utenti delle Botteghe d'Arte del MAPP, operatori e volontari, frutto di un'intensa collaborazione e risultato di un'esperienza condivisa in tutte le sue fasi di lavorazione.                                                                                                                   
Muovendo dalle parole degli ospiti/pazienti che erano ricoverati ormai venti anni fa nell'ex Ospedale Psichiatrico Paolo Pini, «parole spontanee espresse e ritrovate nei cassetti, negli armadi, spesso sommerse da cianfrusaglie, mozziconi e vecchi pacchetti di sigarette accumulati per riempire vuoti incolmabili …» (tratte dal libro Folle Amore edito da ARCA Onlus nel 1996), l'opera teatrale si propone di accompagnare lo spettatore attraverso le sensazioni, i ricordi e le emozioni di chi ha vissuto nella struttura manicomiale, tra gli anni '80 e '90, per più di vent'anni come dentro a una parentesi. Se queste persone avessero saputo che le loro poesie e i loro liberi pensieri oggi sarebbero state protagonisti di questa appassionante messinscena, sarebbero state orgogliose di aver contribuito a far capire quanto l'arte possa essere al servizio della cura e del benessere di tutti noi. Le loro storie si mostrano al pubblico in un vero teatro, coinvolgendo tanto per la loro drammaticità quanto per la loro bellezza, dialogando con famosi brani musicali rivisitati e reinterpretati per l'occasione. Un percorso dal ritmo serrato, altalenante tra risa e commozione, che vede avvicendarsi sul palcoscenico punti di vista differenti e differenti scorci umani, accendendo l'attenzione e la curiosità su uno dei capitoli meno noti della nostra storia collettiva. Si tratta di uno spettacolo work in progress, dal carattere sperimentale e in continua evoluzione, che si rinnova ad ogni messa in scena.


L'ECCEZIONE E LA REGOLA (8 e 9 novembre) è uno spettacolo "work in progress" che prevede la partecipazione del pubblico, e la rivisitazione della vicenda narrata da Brecht nel suo dramma omonimo offre lo spunto per la costruzione della seconda messa in scena, dopo Poetry in Motion, di uno spettacolo nato nel laboratorio teatrale delle Botteghe d'Arte del MAPP. Utenti, stagisti, docenti, tutti sono coinvolti nella sua realizzazione. In quest'occasione, direttamente sul palco, contribuiranno alla messa in scena anche i partecipanti ai Laboratori Aperti che le Botteghe d'Arte terranno presso il Teatro Verdi nella prima settimana di novembre.

Lo spettacolo narra di un improvvisato tribunale -  allestito in un caffè-chantant dove una donna chiede giustizia per l'assassinio del marito - che  dovrà giudicare se fu 'vera colpevolezza'.

Nella rocambolesca e cialtrona ricostruzione dei fatti emerge un mondo dove la dinamica delle relazioni fra gli uomini è governata dal sopruso, Paura e Diffidenza ne sono la logica conseguenza: Regola fondamentale. Una sentenza, con il sapore di un cinico commento da bar,  traccerà i grotteschi binari lungo i quali si muove la Giustizia: il rispetto della Regola contro l'Eccezione, la salvaguardia dello status quo contro il cambiamento.       
Gli spettacoli sono realizzati con interpretazione e  partecipazione di ex pazienti dell'ospedale Paolo Pini.

 

 

EVENTI complementari e  collaterali


Giovedì 6 novembre 2014, ore 10.30-12.30_TAVOLA ROTONDA

La Bottega di Teatro: contenitore di condivisione della creatività

La tavola rotonda ha lo scopo di invitare tutti coloro che sono interessati ad un'esperienza del teatro vissuto come spazio condiviso in cui esprimere e ritrovare anche le proprie abilità attraverso la creatività. La proposta teatrale di Poetry in Motion si arricchisce infatti di seminari e incontri a cura degli operatori di ARCA Onlus-MAPP al fine di realizzare uno spettacolo liberamente tratto da L'eccezione e la Regola di Bertolt Brecht, il quale prevede la presenza attiva dei partecipanti ai laboratori che si tengono durante la settimana.

 

Sabato 8 novembre 2014 -  Laboratorio Bambini (ore 10.30-12.30)

Filastrocche in Musica   

Il laboratorio Filastrocche in Musica è un momento di condivisione per i più piccoli sul tema della filastrocca. Il laboratorio è consigliato per i bambini dai 5 ai 10 anni. I bambini potranno partecipare solo se accompagnati da un adulto.

 

6 – 9 novembre 2014 – Laboratori Adulti
giovedì e venerdì   17.30-19.30
      sabato 18.00-20.00     domenica 16.00-18.00

 

Laboratori Aperti

I laboratori aperti sono dedicati agli adulti e sono attività di movimento, pittura, musica e teatro organizzate sinergicamente allo scopo di far partecipare attivamente il pubblico dei laboratori allo spettacolo serale di domenica  9 novembre, insieme agli attori, operatori, utenti delle Botteghe d'Arte, volontari e stagisti sul palco.

 

Anche tutti questi eventi si svolgono al Teatro Verdi via Pastrengo 16 .

 

 

 

 

L'EX OSPEDALE PSICHIATRICO PAOLO PINI 

 

Il MAPP Museo d'Arte Paolo Pini e le Botteghe d'Arte

Coordinamento  progetto di  Teresa Melorio e Enza Baccei

 

Un Museo d'Arte Contemporanea - il MAPP  e un Centro di Arteterapia - le Botteghe d'Arte  sono  realizzati grazie alla volontà di trasformare la vecchia istituzione manicomiale del Paolo Pini di Milano in un luogo dove la condivisione di esperienze artistiche tra "chi era fuori e chi era dentro" offrisse una concreta possibilità di scambio e arricchimento reciproco di idee e linguaggi.  
Il MAPP Museo d'Arte Paolo Pini, un museo diffuso e in progress, rivela, attraverso le opere d'arte che gli artisti hanno realizzato nel corso del tempo, una storia vera e unica, testimonianza del processo di trasformazione partecipata del vecchio manicomio e della concezione stessa della cura, della volontà di eliminare etichette e pregiudizi clinici e sociali.            
Le Botteghe d'Arte sono spazi della relazione, di condivisione di progetti, percorsi e linguaggi, per una nuova opportunità di comunicare e confrontarsi con la realtà, attraverso il sorprendente strumento della creatività.

Un prezioso dialogo-scambio attraverso il lavoro a "quattro mani" di artisti professionisti e utenti che frequentano le Botteghe.



5 e 6 novembre - ore 21.00   Progetto la Diritta via

 

Arca Onlus e le Botteghe d'arte Paolo Pini          
POETRY IN MOTION

 

Da un'idea di Enza Baccei - Teresa Melorio
Regia Luigi Guaineri
Direzione musicale Sandro Dandria
Interpreti e cantanti Roberto Canella - Erica Capozza - Edoardo Cremonese  - Luigi Guaineri - Tamara Monti - Clemente Randone – Enrica Ricci Ravizza - Carolina Ronchi

BIGLIETTI: intero 20€ - convenzionati 14€ -ridotto over 65/under 25 10€             
                           mercoledì posto unico 10€             
Vendita on-line: www.vivaticket.it (con diritto di prevendita)

 

8 e 9 novembre – ore 21.00   Progetto la Diritta via

 

Arca Onlus e le Botteghe d'arte Paolo Pini

L'ECCEZIONE E LA REGOLA

 

liberamente tratto dall'opera di Bertolt Brecht
Regia di Luigi Guaineri
Musiche eseguite da Sandro Dandria
con Loredana Arcieri, Roberto Canella, Erica Capozza, Edoardo Cremonese, Andrea Mittero, Tamara Monti, Clemente Randone, Enrica Ricci Ravizza, Carolina Ronchi

 

BIGLIETTI: special price spettacolo work in progress: posto unico 5€   

 

 

Teatro Verdi 

Via Pastrengo 16, Milano – Tel. 02 6880038

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:

02 27002476 - www.teatrodelburatto.it - prenotazioni@teatrodelburatto.it
Prenotazioni : orario da lunedì a venerdì 10.00/13.00 -14.00/18.00

La Biglietteria presso il Teatro Verdi  è aperta solo nei giorni di spettacolo

 

A novembre 2014 Ferrara e Comacchio sono stregati da spettacoli di magia ed eventi speciali. Le proposte del consorzio Visit Ferrara

Novembre è Magico

 

Dal 1° al 30 novembre 2014 il centro estense e Comacchio sono stregati da spettacoli di magia ed eventi speciali. Le proposte magiche del consorzio Visit Ferrara.

 

Una rosa si trasforma in un fazzoletto bianco, le mani volteggiano creando stupore, l'atmosfera si fa incantata e la città sembra di esser avvolta da uno strano sortilegio. Ferrara e la sua Provincia dal 1° al 30 novembre 2014 sono i contenitori di un evento itinerante che racconta la magia, con tanti spettacoli di artisti internazionali e numeri di illusionismo al limite del possibile. È il "Novembre Magico", che per 5 settimane stregherà Comacchio, Migliarino, Copparo, Argenta e Ferrara, la città dove è atteso un testimonial d'eccezione: il Mago Silvan. La manifestazione, che si svolge con un programma fitto di appuntamenti, tra performance, show teatrali, percorsi guidati magici tra miti e leggende ferraresi, laboratori creativi per ragazzi con maghi e streghe che insegnano a costruire giochi di prestigio, aperitivi e cene in location insolite e con momenti di street magic, è ideata da Stileventi Group con Ibo Italia (per informazioni è possibile contattare IBO Onlus 0532 243279). Parte del ricavato, infatti, sarà devoluto all'organizzazione Ibo Italia che si occupa di volontariato nazionale ed internazionale, e all'Associazione Bambini Aurora. A dare linfa al "Novembre Magico" è il consorzio Visit Ferrara, che unisce più di 70 operatori turistici della Provincia ferrarese nell'ottica di fare rete per progetti condivisi.

Per lo spettacolo a Comacchio il Consorzio Visit Ferrara promuove: la visita guidata di Comacchio "La magia dell'acqua". Si tratta di una passeggiata nel centro storico di Comacchio per conoscerne i più importanti monumenti, grazie  ad un racconto storico che si intreccerà ad alcune leggende misteriose nate proprio sull'acqua delle valli comacchiesi. Il percorso dura circa 2 ore, la partenza è fissata al Ponte dei Trepponti alle 15.30. Prezzo di 7 euro per persona, gratuito per bambini fino agli 11 anni. Prenotazione obbligatoria telefonando in orario d'ufficio entro venerdì 31 ottobre. Tel. 0532 210844.

Et voilà! Ecco la proposta per un week-end di magia nella città di Comacchio detta  la "piccola Venezia". L'offerta "Novembre Magico" per l'1 e 2 novembre 2014, prevede l'arrivo a Comacchio sabato 1 novembre. Alle 17.30 partirà la visita guidata del centro storico di Comacchio. Alle 21 tutti a teatro per lo spettacolo di magia. Il pacchetto che include 1 pernottamento con prima colazione, visita guidata di Comacchio e spettacolo di magia al Teatro Comunale ha un prezzo a partire da 80 euro per persona in camera doppia, 75 euro per persona in camera tripla, oppure si può scegliere  il pacchetto famiglia (2 adulti e 1 bambino fino a 12 anni)  a 195 euro. Possibilità di richiedere una notte aggiuntiva a prezzi molto vantaggiosi.

Anche in vista dello spettacolo di Ferrara sono possibili originalissime visite guidate, come quella per gli appasionati di noir e di mistero! Sabato 29 novembre "La magia del crimine" accompagnerà infatti nel centro storico di Ferrara alla scoperta dei luoghi che costituirono una bellissima scenografia ai peggiori crimini e misfatti compiuti in città dal 1400 ai primi decenni dell'800. Delitti che hanno coinvolto l'ambiente della corte estense e numerosi nobili che si aggiravano nelle stanze del potere. Partenza da Piazzetta Sant'Anna alle ore 15, durata di circa 2 ore. Agli appassionati d'arte è invece dedicata la visita guidata "La magia del borgo antico" sempre sabato 29 novembre. Attraversando l'antico quartiere del Pratum Bestiarum si andrà alla scoperta di magici eventi che hanno cambiato il volto della città portando alla costruzione o all'abbellimento di edifici civili e religiosi di incantevole bellezza. Partenza alle 17  dal cannone di Piazza Castello, durata di 2 ore circa. Per entrambe le visite prezzo di 7 euro per persona, gratuito per bambini fino agli 11 anni. Prenotazione obbligatoria telefonando in orario d'ufficio entro venerdì 28 novembre. Tel. 0532 210844

La proposta per il weekend di Novembre Magico a Ferrara (29 e 30 novembre 2014) comprende l'arrivo nella città Estense sabato 29 novembre con sistemazione in hotel centrale. Alle 19.30 si brinda con vini tipici e prelibatezze all'"Apericena Magico", dove si potrà assistere a giochi d'illusionismo, per prepararsi alla serata al Teatro Comunale con lo spettacolo che vedrà la partecipazione del mitico mago Silvan, con inizio alle 21.15. La proposta, che include il pernottamento in hotel con prima colazione, l'apericena con intrattenimento e lo spettacolo di magia a teatro, costa 80 euro per persona in camera doppia, 75 euro per persona in camera tripla oppure si può scegliere il pacchetto famiglia (2 adulti e 1 bambino fino a 12 anni) a 195 euro. Possibilità di richiedere sempre la notte aggiuntiva con prezzi agevolati. Per informazioni e prenotazione dei pacchetti è possibile contattare il numero 0532.201367.

 

 

Per informazioni e prenotazioni: Consorzio Visit Ferrara

Via Borgo dei Leoni 11, Ferrara (FE)
Tel. 0532 783944, 340 7423984
E - mail: 
assistenza@visitferrara.eu
Sito web:
www.visitferrara.eu

Fringe Italia e Roma Fringe: Teatro italiano a Londra con il So and So ON Festival. Dal 3 al 9 novembre 2014


Fringe Italia e Roma Fringe: Teatro italiano a Londra con il
So and So ON Festival

Teatro Italiano in primo piano nella city londinese, dal 3 al 9 novembre

Non solo Roma Fringe Festival: in collaborazione con il So&So Arts Club, Fringe Italia arriva a Londra con un festival "fringe" decisamente particolare, il So and So ON, sette giorni di teatro indipendente e internazionale con ospiti italiani.

Dopo aver dato vita al primo "parco del teatro" italiano (ci saranno però grandi novità nel 2015...per rimanere aggiornati basta lasciare un like sulla pagina facebook: www.facebook.com/RomaFringe), il Fringe Italia sbarca nella capitale del Regno Unito per dare vita a un vero e proprio "palazzo del Teatro": una struttura settecentesca di 4 piani nella City londinese che, per sette giorni, dal 3 al 9 novembre si trasformerà in multisala teatrale.

A dare vita al progetto oltremanica sono il So&So Arts e Fringe Italia, che per l'occasione ospiteranno 15 spettacoli provenienti da Italia, UK, Stati Uniti, Canada, Francia e Australia per un totale di 42 repliche in 7 giornate intense di teatro.

"La mission di Fringe Italia e del Roma Fringe Festival è da sempre quella di esportare la cultura italiana (soprattutto quella "indipendente") all'estero" ha dichiarato Davide Ambrogi, direttore artistico di Fringe Italia e Co-Produttore in Inghilterra del So And So ON Festival. "È così che, dopo le soddisfazioni ricevute negli ultimi 3 anni, con la menzione di Horse Head e Cattive Compagnie – i più votati della prima edizione del Roma Fringe - sul New York Times e la vittoria al San Diego International Fringe Festival di Vucciria Teatro con 'Io mai niente con nessuno avevo fatto (vincitori di Miglior Attore, Miglior Drammaturgia e Miglior Spettacolo al Fringe di Roma 2013), abbiamo deciso di esportare la formula in UK, per creare un'ulteriore ponte e possibilità per il teatro italiano all'estero".

Una nuova sfida per far esportare la nostra Cultura e il nostro Teatro, "per consentire agli artisti italiani" ha concluso Davide Ambrogi "di proporre il loro lavoro – questa volta - a Londra, polo teatrale mondiale assoluto, e patria dell'Off insieme agli Stati Uniti".

Ospite della prima edizione del So&So ON Festival, sarà infatti anche uno degli spettacoli più amati e apprezzati lanciati dal Roma Fringe Festival e vincitore del Premio Special OFF al Roma Fringe 2013: White Room, di e con Caterina Gramaglia.

Appuntamento a Londra, in Fredrick's Place, 6 (London EC 2R 8AB), a partire dalle 18.00 tutti i giorni dal 3 al 9 novembre.

Seguici su facebook: www.facebook.com/RomaFringe
Per info: www.fringeitalia.it - www.romafringefestival.it - www.thesoandsoartsclub.net 


BEING NORWEGIAN dal 5 al 23 novembre, dal mercoledì al sabato h 21.30 - domenica h 18.30 Teatro Vascello Roma

STAGIONE TEATRALE 2014-2015
Teatro Vascello
sala Giancarlo Nanni
Dal 5 al 23 novembre – SALA STUDIO dal mercoledì al sabato h 21.30 – domenica h 18.30

BEING NORWEGIAN
di David Greig
traduzione Elena Arvigo
con Elena Arvigo, Roberto Rustioni
luci e allestimento Paolo Calafiore e Diego Labonia
organizzazione Marianna Caruso
regia Roberto Rustioni
produzione La Fabbrica dell'Attore – Teatro Vascello
in coproduzione con Associazione Fattore K.
in collaborazione con Olinda onlus

Dopo il grande successo della scorsa stagione con lo spettacolo I tre atti unici di Cechov Roberto Rustioni torna con un avvincente testo contemporaneo che esplora una realtà fatta di ruvida e dura quotidianità .
Una notte, in Scozia, ai nostri giorni. Un uomo di circa quarant'anni e una donna sui trenta si incontrano per caso.
Sean accoglie Lisa nel suo caotico appartamento: si sono conosciuti poco tempo prima in un pub.
Uno spazio e un tempo che sembrano sospesi in una realtà quotidiana ruvida e dura. Nell'imbarazzo di quell'intimità non prevista, gli oggetti diventano degli appigli cui legare le frasi, per evitare quei secondi di silenzio che, nella legge delle nuove relazioni, sembrano a volte pesare come ore.

L'incontro casuale di due individui in cerca della propria identità consente di immergersi negli stati d'animo irrequieti e turbolenti dell'uomo contemporaneo. L'atmosfera rende il grottesco quotidiano di tante situazioni comuni e mostra la complessità secondo cui si evolvono, nello spazio di un semplice dialogo notturno fra un uomo e una donna, le distanze, gli avvicinamenti e il magnetismo dei caratteri.

Il testo di David Greig, giovane autore scozzese contemporaneo descritto come uno dei drammaturghi più interessanti e audaci della sua generazione (Daily Telegraph), crea attraverso l'espositiva sincerità dei dialoghi una trasparenza emotiva che attira immediatamente l'amicizia e la muta confidenza del pubblico.

Prezzo 10 euro posto unico, abbonamento a scelta 10 spettacolo 100 euro


 


Per contattarci >>> Cristina D'Aquanno ufficio promozione scuole 3405319449 (cellulare)
Teatro Vascello 06 5881021 – 06 5898031 - fax 06 5816623
Come raggiungerci: Il Teatro Vascello si trova in Via Giacinto Carini 78 a Monteverde Vecchio a Roma sopra a Trastevere, vicino al Gianicolo.
Con mezzi pubblici: autobus 75 ferma davanti al teatro Vascello che si può prendere da stazione Termini, Colosseo, Piramide, oppure: 44, 710, 870, 871. Treno Metropolitano: da Ostiense fermata Stazione Quattro Venti a due passi dal Teatro Vascello


Amy Denio & The Tiptons: mercoledì 4 per il TrentinoInJazz 2014!


Martedì 4 novembre alla Sala Fondazione Caritro di Trento una delle più spumeggianti e apprezzate donne del jazz internazionale con la sua storica band al femminile
TrentinoInJazz 2014: Amy Denio & The Tiptons!



Trentino Jazz
Fondazione CARITRO
Provincia autonoma di Trento
Regione Autonoma Trentino Alto Adige
Scuola Musicale Eccher

sono lieti di presentare:

TRENTINOINJAZZ 2014
...battendo nuove vie...


Martedì 4 novembre 2014 
ore 20.30 
Sala della Fondazione Caritro, 
Via Calepina 1
Trento

Amy Denio and The Tiptons 


Serata n. 6 per il cartellone autunnale del TrentinoInJazz 2014, che andrà avanti fino alla fine dell'anno concentrandosi nella città di Trento e al MART di Rovereto. Martedì 4 novembre, nella Sala Fondazione Caritro, uno spettacolo attesissimo che rilancia il festival al centro delle connessioni internazionali sviluppate sin dagli inizi: direttamente dagli States Amy Denio & The Tiptons! Serata tra le più importanti dell'intera rassegna, quella con Amy Denio vedrà in azione la sassofonista e clarinettista di Seattle insieme alle sue Tiptons: Jessica Lurie (contralto e sax tenore, voce), Sue Orfield (tenor sax, voce), Tina Richerson (sax baritono, voce), unica figura maschile Robert Kainar (batteria e percussioni)

Amy Denio è tra le musiciste e compositrici del jazz internazionale più anomale ed eclettiche: costantemente in bilico tra linguaggi contemporanei, avanguardia e world music, è attiva discograficamente dal 1986 e nel 1988 ha fondato il Billy Tipton Memorial Saxophone Quartet, meglio noto come Tiptons Sax Quartet. La loro proposta spazia dalla micro-Big Band al Gospel, dal Bluegrass alla musica Balcanica, dal jazz capriccioso al Nocturnal Funk e al Free. La loro solida tecnica strumentale e vocale è forgiata da più di venti anni di collaborazione, la loro produzione ha creato le sonorità più fresche della scena musicale jazz/world contemporanea. Lo spettacolo delle Tiptons, sempre dinamico e ludico, si caratterizza per momenti di interazione ad alta energia tra le quattro sassofoniste e il pubblico. 

Dopo l'edizione di svolta del 2013, che ha convogliato sotto un'unica denominazione quattro rassegne che prima operavano separatamente (Sonata Islands, NonSole Jazz, Valsugana Jazz Tour e Lagarina Jazz), quest'anno il TrentinoInJazz rafforza l'unitarietà resistendo alla crisi e offrendo un cartellone corposo e variegato, puntando sulle diverse espressioni del jazz contemporaneo, con nomi italiani e stranieri nelle consuete location di sogno della provincia di Trento. Entusiasta e positiva Chiara Biondani, presidente dell'Associazione TIJ: "Anche nel 2014 TrentinoInJazz conferma la sua vocazione a farsi rete, ribadendo l'unione di quattro festival con una storia importante e rilanciando il miglior antidoto alla crisi del settore musicale: un lungo cartellone, ingressi gratuiti e serate a "prezzo simbolico", proposte jazz per tutti i gusti, un'attenzione speciale da parte delle istituzioni pubbliche trentine per il turismo e la cultura declinati in musica".

Prossima data: 5 novembre, OU ~ Pisces Crisis (Trento).

Calendario completo della rassegna___11 luglio-6 dicembre:

Mediapartners:

Jazzit: www.jazzit.it     
Jazzitalia: www.jazzitalia.net    
Senzabarcode: www.senzabarcode.it     


Info:

0463/424310

TrentinoInJazz 2014 su Facebook:

Teatro dell'Orologio: Her.S teatro femminile plurale

Teatro dell'Orologio

con

 

Compagnia Elena Vanni, Kinesisart, Sycamore TCompany

 

In collaborazione con Minimum Fax

 

Presentano

Dal 3 al 30 Novembre 2014

 

Her.S

Teatro femminile plurale

 

rassegna di teatro pittura, letteratura e arti visive al femminile

 

 

Sarà in scena dal 3 al 30 Novembre presso il Teatro dell'Orologio la rassegna Her.s – Teatro Femminile plurale, a cura del Teatro dell'Orologio con Compagnia Elena Vanni, Kinesisart, Sycamore T Company, in collaborazione con Minimum Fax. Rassegna al femminile con grandi interpreti, registe, artiste del panorama teatrale italiano; tanti appuntamenti teatrali e non solo. Her.s racconta le donne in teatro, ricercando nuove drammaturgie e regie al femminile; sguardi di Venere lievemente distorti, magicamente acuti, che decifrano lettere, appunti, frammenti sparsi, aprono scatole di meraviglie, indagando su un passato a cavallo di due continenti e su un presente sempre più precario.

 

La rassegna  HER.S traccia un percorso artistico al femminile, con lo  scopo  di realizzare un lavoro collettivo nel quale  pittura, letteratura, teatro  e arti visive  possano confluire e coesistere in uno stesso luogo. Al centro del progetto lo sguardo della donna: molteplice, articolato, sensibile, forte, meravigliosamente diverso. Lo sguardo di chi sa amare, prendersi cura, lottare, impegnarsi, non arrendersi mai. Non si vuole realizzare un'operazione  di denuncia o soffermarci sugli elementi che mancano a una completa affermazione dei diritti della donna, ma sottolineare invece , attraverso l'arte, la straordinaria originalità della prospettiva femminile.

 

Il sipario si apre il 3 novembre ore 19,00: OPENING: Rock Encyclopedia & altri scritti di Lillian Roxon, letture delle artiste di HER.S e Vernissage della mostra in esposizione fino al 30 novembre di Paola Margherita Lopez, Gaia Giugni e Rosa Morelli. Dal 4 al 6 Novembre sarà di scena WHITE ROOM di e con Caterina Gramaglia. Il 7 Novembre si svolgerà alle ore 19,00 l'incontro letterario "Sola a presidiare la fortezza", di Flannery O'Connor, letture di Tamara Bartolini; l'8 e 9 Novembre toccherà allo spettacolo L'ULTIMA PAROLA E' DEI PAVONI, dalle lettere di Flannery O'Connor scritto e diretto da Maria Francesca De Stefanis con Tamara Bartolini. Il 10 Novembre,  incontro letterario "La fortezza" di Jennifer Egan – letture di Compagnia Elena Vanni. Dall' 11 al 13 Novembre  e poi dal 18 al 20 novembre sarà in scena lo spettacolo LITTLE WOMEN, con Stefania Cesellato,  Selene Gandini, Laura Garofoli, Carlotta Piraino, Claudia Salvatore, per la regia di Selene Gandini. Dal 14 al 16  e poi dal  21 al 23 e dal 28 al 30  novembre si apre il sipario per A.R.E.M. Agenzia Recupero Eventi Mancanti, con Francesca Farcomeni, Noemi Parroni, Elena Vanni. Il 17 Novembre ore 19,00: "La signora Armitage", di Penelope Mortimer, letture di Caterina Gramaglia.. Ancora un nuovo incontro letterario il 24 novembre ore 19,00 con "La maestra di colori", di Aimee Bender, letture di Selene Gandini. Il 25 ore 19,00 sarà la volta dei CORTI al FEMMINILE, sei cortometraggi per raccontare la donna e una degustazione. Il 26/27 novembre, debutterà lo spettacolo LE LACRIME DI GIULIETTA_omaggio a Giulietta Masina (anteprima nazionale), di e con Caterina Gramaglia, musica dal vivo di Ennio Speranza. Gran finale il 30 novembre ore 21,00 con happening teatrale che vedrà coinvolte le protagoniste della rassegna. Contestualmente alla rassegna - nel foyer del Teatro dell'Orologio - si svolgerà l'esposizione delle opere di Rosa Morelli, Paola Margherita Lopez, Gaia Giugni.

 

 

 

 

 

 

 

Calendario degli appuntamenti:

 

 

 

 

- 3 novembre - ore 19,00
OPENING: Rock Encyclopedia & altri scritti di Lillian Roxon, letture delle artiste di HER.S e Vernissage della mostra in esposizione fino al 30 novembre di Paola Margherita Lopez, Gaia Giugni e Rosa Morelli.

- Dal 4 al 6 Novembre ore 21,00

SycamoreTCompany

presenta

WHITE ROOM

di e con Caterina Gramaglia

aiuto regia rosa morelli - scenografia: Gaia Giugni - costumi: Gloriana Manfra - luci e fonica: Marzo Zara

 

The White Room è un contenitore, una stanza bianca all'interno della quale vivono vari personaggi in video e dal vivo. The White Room affronta in maniera del tutto insolita ed inaspettata temi quali la solitudine e la follia, il tutto legato da un filo rosso che è quello  dell'impermanenza. Lo spettacolo infatti si evolve continuamente, cresce e si modifica con la sua stessa autrice ed interprete Caterina Gramaglia, dunque è soggetto è a ciò che si può chiamare impermanente, in continua mutazione.

Il cambiamento dipende anche dal luogo, si adatta si trasforma e prende quello che sono i sapori dei posti dove viene fatto. Il progetto/spettacolo The White Room segue un processo artistico, non esiste solo nel momento della performance ma esiste prima durante e dopo: vive prima grazie alle fotografie e ai video che Caterina Gramaglia realizza costantemente, durante perché prende forma nel momento in cui è in scena e dopo  perché continua nell'evoluzione.

Un viaggio-linguaggio nella follia e nella solitudine iniziando dal comico no-sense, fino ad arrivare ad un omaggio a Giulietta Masina con Gelsomina de La Strada di Federico Fellini.

Spettacolo vincitore del Premio Special offRoma Fringe Festival 2013 e Premio Produzione Roma Fringe Festival 2013

 

 


-  7 novembre, ore 19,00

Incontro letterario a cura di Minimum Fax
Sola a presidiare la fortezza, di Flannery O'Connor
letture di Tamara Bartolini

Saranno presenti anche Maria Francesca De Stefanis e Cinthya Storari

 

-  8/9 Novembre ore 21,00

SycamoreTCompany

presenta

L'ULTIMA PAROLA E' DEI PAVONI

drammaturgia e regia Maria Francesca De Stefanis

con Tamara Bartolini

Spettacolo che racconta l'amicizia epistolare tra la scrittrice americana Flannery O'Connor e una giovane studentessa universitaria. Nell'America degli anni 50 una giovane donna scrive una lettera a una scrittrice il cui libro l'ha molto colpita. Inaspettatamente riceverà una risposta che dara il via ad un rapporto che cambierà la vita a entrambe. Ispirato alle lettere che la scrittrice americana Flannery O'Connor inviava a una ragazza rimasta a lungo anonima, e conosciuta dai lettori dell'epistolario come A., L'ultima Parola dei Pavoni racconta la vita e i racconti di una delle più interessanti autrici dei nostri tempi attraverso il rapporto di amicizia imprevisto e inaspettato con la giovane ammiratrice. Proprio nel suo voler restare solo A., la narratrice della storia diventa metafora del lettore che incontra l'autrice attraverso i suoi libri e ne condivide scoperte e passioni. Un rapporto che segna e cambia la vita fino all'esito finale una morte che non è l'ultima parola sull'esistenza, perché come scriveva Flannery O'Connor "L'ultima parola è dei Pavoni". Lo spettacolo viene rappresentato in lettura scenica nel 2004 presso Il Centro Studi americani, nel quadro di un convegno per i quarant'anni dalla morte di Flannery O'Connor, con il patrocinio del comune di Roma. Nel 2007 debutta a Roma presso il teatro sala Uno e viene ripreso al teatro Belli; nell'aprile 2009 va in scena presso la pontificia università della Santa Croce a Roma, fra le manifestazioni della conferenza internazionale Reason Fiction and Faith, dedicata a Flannery O'Connor. Il testo, nato come saggio di diploma di Maria Francesca Destefanis alla Scuola Holden, ha vinto il XXXI premio Flaiano Drammaturgia under 35.


- 10 novembre, ore 19,00

Incontro letterario a cura di Minimum Fax
La fortezza, di Jennifer Egan
letture di Compagnia Elena Vanni

 

- Dall' 11 al 13 Novembre ore 21,00

Kinesisart

presenta

LITTLE WOMEN

dal romanzo di Louise May Alcott "Piccole Donne" e "Piccole Donne Crescono"

Con Stefania Cesellato Selene Gandini, Laura Garofoli, Carlotta Piraino Claudia Salvatore.

Adattamento e regia di Selene Gandini

 

Il romanzo "Piccole donne" di Louisa May Alcott è considerato tra i capolavori della letteratura per l'infanzia, ma è molto amato anche dal pubblico adulto. Pubblicato per la prima volta nel 1869 in America, ha presto conquistato l'Europa.

NOTE ALLA REGIA di Selene Gandini

"Natale senza regali non è Natale! " è una delle prime frasi che Jo, la sorella ribelle, anticonformista e probabilmente personaggio autobiografico, dice alle sorelle all'inizio del racconto. Adattando il romanzo al teatro, ho sviluppato i dialoghi e le scene che potessero rendere immediato il legame che intercorre tra le protagoniste della storia.

La messa in scena ha come obiettivo quello di rendere reale e sincero il rapporto tra le eroine del racconto, dimostrando che i sentimenti più profondi dell'uomo non conoscono epoche storiche.

La trasposizione teatrale del romanzo rispetta l'epoca originaria in cui è stato scritto, descrivendo la società e le sue regole, ma s'immerge contemporaneamente nella natura femminile che non ha tempo. Ci si sofferma sul ruolo della donna e la visione che quest'ultima ha nei confronti di ciò che la circonda: donna mite, donna ambiziosa, donna attenta alle forme, donna ribelle ed emancipata. Sono le sorelle stesse che nella loro diversità e nel loro confrontarsi, dipingono efficacemente e con grande intensità il mondo femminile. Lo spettacolo ha inizio esplorando i ricordi di Louise May Alcott (che sarà presente in scena). Con lei ci avvicineremo all'idea del teatro nel teatro. La storia prenderà forma come risultato di un gioco tra il mondo reale (la Alcott) e il mondo immaginario (le Piccole Donne). Insieme alle attrici, protagonista della storia : il Pianoforte. Elemento ricorrente tra le pagine del romanzo, diventa in questa trasposizione strumento musicale e di unione tra le vicende delle sorelle, creando una colonna sonora della loro vita.

 


- Dal 14 al 16  Novembre ore 21,00

Compagnia Elena Vanni

presenta

A.R.E.M. Agenzia Recupero Eventi Mancanti

Con Francesca Farcomeni, Noemi Parroni, Elena Vanni

Collaborazione artistica e drammaturgica Raimondo Brandi ed Elena Dragonetti

Scene: Silvio Motta, Costumi: Alia Mirto Botticchio

con il sostegno produttivo di Residenza Idra, in collaborazione con La Corte Ospitale, con il contributo di Fondazione Cariplo

A.R.E.M. è un'agenzia di recupero eventi ideata e gestita da tre donne che come vere e proprie chirurghe del tempo, offrono ai clienti la possibilità di rivivere ricordi del passato, previa compilazione di un semplice questionario della memoria. Il primo servizio di felicità pret-à-porter che garantisce risultati immediati e sicuri in un presente dominato da paure, incertezze e precarietà. Manca un'ora all'apertura dell'agenzia. Le tre sono impegnate negli ultimi preparativi prima dell'inaugurazione. Sono emozionate ma pronte, si sono allenate per giorni nel recupero dei ricordi e tra poco arriveranno i primi clienti. Funzionerà l'agenzia? Che senso ha recuperare il tempo? È sufficiente rivivere un evento del passato per rimontare il film della propria vita?  E quali sono, se ce ne sono, gli effetti collaterali? Tra scontri e riflessioni, desideri e realtà, Kronni, Sisi e Patti vivono gli ultimi istanti prima del grande evento.

 

 

 

 

- 17 novembre, ore 19,00

Incontro letterario a cura di Minimum Fax
La signora Armitage, di Penelope Mortimer
letture di Caterina Gramaglia


 

- Dal 18 al 20 Novembre  ore 21,00

Kinesisart

presenta

LITTLE WOMEN

Con Stefania Cesellato Selene Gandini, Laura Garofoli, Carlotta Piraino Claudia Salvatore.

regia di Selene Gandini

 


- Dal 21 al 23  Novembre ore 21,00

Compagnia Elena Vanni

presenta

A.R.E.M. Agenzia Recupero Eventi Mancanti

Con Francesca Farcomeni, Noemi Parroni, Elena Vanni

 

 

- 24 novembre ore 19,00

Incontro letterario a cura di Minimum Fax

La maestra di colori, di Aimee Bender
letture di Selene Gandini



- 25 novembre  ore 19,00
Corti Al Femminile, sei cortometraggi per raccontare la donna e una degustazione

 

 

- 26 e 27 Novembre ore 21,00

SycamoreTCompany

presenta

LE LACRIME DI GIULIETTA_

omaggio a Giulietta Masina (anteprima nazionale)

Di e con Caterina Gramaglia

chitarra: Ennio Speranza - Aiuto regia: Rosa Morelli - musica di: Caetano Veloso

 

Il 29 marzo del 1993 al Dorothy Chandler Pavilion in Los Angeles, Federico Fellini riceveva l'oscar alla carriera: "...... I Would like to thanks.....let me make only one name of an actress who is also my wife, thank you dear Giulietta and Please stop crying" 

A 20 anni dalla morte di Giulietta Masina, ricordando quelle lacrime, "Le Lacrime Giulietta"  spettacolo che nasce come figlio di The White Room vuole ricordare, omaggiare, commuoversi con una delle più grandi attrici scomparse, moglie di un grande poeta visionario del cinema italiano.

Lo spettacolo avrà una durata di 45 minuti, è un atto unico, un attrice in scena e un musicista.

Tra video, musica e parole.....per ricordare la "Charlie Chaplin" italiana.

 


- 28/29/30 Novembre ore 21,00

Compagnia Elena Vanni

presenta

A.R.E.M. Agenzia Recupero Eventi Mancanti

Con Francesca Farcomeni, Noemi Parroni, Elena Vanni

 

 

- 30 Novembre ore 21,00

Party finale con happening teatrale

 

 

 

 

 

 

 

 

Teatro dell'Orologio – Sala Moretti

Via dè Filippini, 17/a, 00186 Roma

tel 06.6875550

Costo del biglietto per gli spettacoli: intero 12.00 euro – ridotto 10.00 euro

Il costo di ogni incontro letterario è di 10 euro – comprensivo di incontro letterario, aperitivo, uno spettacolo a scelta dentro la rassegna Her's

 

RIDUZIONI PER I LETTORI DELLE TESTATE MEDIA PARTNER Di HER.S:

 PERSINSALA, SALTINARIA, GUFETTO

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *