CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

lunedì 31 ottobre 2016

La matematica è ...divertente! di e con Fabio Filippi

Pronti a giocare con i numeri... la matematica diviene strumento per creare, giocare e fare magie!!!

La matematica è ...divertente! 

4 novembre. ore 17.00
Libreria MONDADORI Point Gandiglio - Roma.

Incontro per bambini 8-11 anni, per guardare la matematica da un altro punto di vista: quello del gioco! 

La matematica diviene strumento per creare, giocare, fare magie. 

Un incontro che permette ai bambini di scoprire il lato creativo della matematica, un incontro incentrato su giochi di squadra, avventure matematiche, sfide creative e labirinti numerici. 

Un incontro per stimolare fantasia e pensiero logico e per condividere uno spazio giocoso insieme.

Ideato e condotto da Fabio Filippi, ideatore del progetto Matematica e Teatro in Gioco, insegnante di teatro, conduttore dei laboratori di matematica creativa per bambini.

Contributo di partecipazione: 10,00 euro a bambino da pagare al momento della prenotazione.


Info e prenotazioni 
345 6851084 o mondadori.gandiglio@gmail.com
www.teatroingioco.it




--
www.CorrieredelWeb.it

Di ritorno da Parigi, JERSEY BOYS il Musical: dal 3 al 20 novembre al Teatro Nuovo.




da giovedì 3 a mercoledì 20 NOVEMBRE

TEATRO NUOVO 
presenta:

JERSEY BOYS IL MUSICAL
di Marshall Brickman e Rick Elice

musiche Bob Gaudio, liriche Bob Crewe
regia Claudio Insegno, direzione musicale Angelo Racz, coreografie Valeriano Longoni, disegno fonico Armando Vertullo, disegno luci Alin Teodor Pop

Dopo essere stato applaudito al Folies Bergére di Parigi ed essersi aggiudicato i premi di "Migliore spettacolo nuovo" agli ultimi Italian Musical Awards e di "Miglior attore protagonista", grazie alla fantastica interpretazione di Alex Mastromarino, torna a Milano "Jersey Boys".

Il pluripremiato Musical, campione di incassi a Broadway e nel West End di Londra, è un magnifico viaggio musicale tra i successi che hanno scalato le classifiche di tutto il mondo tra gli anni '50 e gli anni '70. 

Scopri l'incredibile musica e la vera storia dell'italo-americano Frankie Valli e dei Four Season che, appena ventenni, hanno scritto le proprie canzoni inventando un sound unico che ha venduto oltre 175 milioni di dischi in tutto il mondo. 

Le loro canzoni sono state interpretate anche da celebrità della musica tra cui The Temptation, Diana Ross & The Supreme, i Muse, i Killers, Mina, Gloria Gaynor e tanti altri! 

Il Musical ha debuttato a Broadway nel 2005 (August Wilson Theatre, New York) e ha vinto, in questi 11 anni di repliche tra New York, Londra e Las Vegas, ben 54 prestigiosi premi tra cui il Laurence Olivier Awards – il massimo riconoscimento europeo per i Musical – ed i celebri Grammy Awards e Tony Awards – rispettivamente gli Oscar della musica e del musical.

A dare vita a una delle band più amate della storia della musica internazionale sono quattro eccellenze del musical italiano capitanati da Alex Mastromarino

Il nostro Frankie Valli italiano, nato a Livorno, ha convinto da subito il regista Claudio Insegno e il direttore musicale Angelo Racz, con la sua voce in falsetto, una caratteristica difficile da trovare tra gli oltre duecento artisti che si sono presentati all'audizione per interpretare questo difficile ruolo. 

Dopo due mesi intensi di prove di canto, Alex ha convinto anche lo stesso Mr. Valli in persona, che lo ha voluto come protagonista del nostro musical!

Mastromarino è il leader di un gruppo di artisti davvero eccezionale composto da Marco Stabile, nel ruolo del chitarrista malavitoso Tommy DeVito, Flavio Gismondi, il tastierista Bob Gaudio, e Claudio Zanelli, il bassista Nick Massi. Insieme ai Four Seasons, i migliori talenti del musical italiano tra cui Felice Casciano (il mafioso Gyp DeCarlo), Alice Mistroni (moglie di Frankie), Brian Boccuni (il discografico Bob Crewe), Giulio Pangi (Joe Pesci) e altri 7 straordinari performer coreografati da Valeriano Longoni

La direzione musicale è di Angelo Racz, le scene sono di Roberto e Andrea Comotti, i costumi di Graziella Pera, il disegno luci di Gianluca Brunelli, il disegno fonico di Armando Vertullo ed i video di Francesca Del Cupolo ed Erika Dolci.

THIS TRUE LIFE MEGA-HIT STORY OF THE FOUR SEASONS IS AN UTTERLY WONDERFUL SHOW FULL OF VITALITY, PACE AND POWER.
Oh what a night of magical memories...
One of those shows which, as you go home, still has your head filled with its magical songs.
– Daily Express, Paul Callan



THE CROWD GOES WILD
I'm talking about the real crowd at the August Wilson Theatre, who seem to have forgotten what year it is or how old they are or, most important, that John Lloyd Young is not Frankie Valli.
And everything that had led up to that curtain call feels as real and vivid as the sting of your hands clapping together.
- Ben Brantley, The New York Times




Testi
MARSHALL BRICKMAN & RICK ELICE
Musiche
BOB GAUDIO
Liriche
BOB CREWE

Scene
ROBERTO e ANDREA COMOTTI


Costumi
GRAZIELLA PERA

Disegno Luci
GIANLUCA BRUNELLI
Disegno Audio
ARMANDO VERTULLO
Coreografie
VALERIANO LONGONI
Supervisione musicale
EMANUELE FRIELLO

Proiezioni
FRANCESCA DEL CUPOLO
ed ERIKA DOLCI


Supervisione alle proiezioni
FRANCESCA BIRAL

Produttore
LORENZO VITALI

Direzione Musicale/Tastiera3
ANGELO RACZ

Produzione esecutiva
FEDERICO BANCHERO


Regia
CLAUDIO INSEGNO





con
ALEX MASTROMARINO
nel ruolo di Frankie Valli


MARCO STABILE
Tommy DeVito

FLAVIO GISMONDI
Bob Gaudio
CLAUDIO ZANELLI
Nick Massi

ANDREA CIARLANTINI
Gyp Decarlo
ALICE MISTRONI
Mary Delgado
BRIAN BOCCUNI
Bob Crewe

GIULIO PANGI
Joe Pesci
FIORELLA NOLIS
Francine
GLORIA MIELE
Lorraine

PASQUALE GIRONE MALAFRONTE
Norman Waxman

VALERIA BELLEUDI
Ensemble

MASSIMO FRANCESE
Barry
GIUSEPPE ORSILLO
Ensemble
ROBERTO LAI
Ensemble


ORCHESTRA:
tastiera1  CLAUDIA CAMPOLONGO - tastiera2 STEFANO DAMIANO - chitarra 1 LUCA BETTOLINI - chitarra 2 PAOLO BALLARDINI - basso DANIELE CATALUCCI - batteria MARCO CAMPAGNA - sax1 GIUSEPPE LAPISCOPIA sax2 ALESSIO ZANOVELLO - tromba MARCELLO RONCHI

Settore
Giallo  € 59.50
Blu      € 54.50
Verde € 49.50



--

L'esilarante Video Promo per il 2° appuntamento Festival "Tolfa Gialli&Noir"



                      




Con un esilarante promo la Chirone annuncia il secondo appuntamento del Festival "Tolfa Gialli&Noir"




Dopo il successo dello scorso 22 ottobre, l'Associazione Chirone ha presentato il secondo appuntamento del Festival Tolfa Gialli&Noir 2016 di sabato 12 novembre alle ore 21, sempre al Teatro Claudio di Tolfa, sempre ad ingresso gratuito. 

Ad annunciarlo, un promo video (link)  esilarante ispirato a "Romanzo Criminale", già calorosamente accolto e applaudito dal pubblico durante la prima serata del Festival, che ha raggiunto circa 3500 visualizzazioni sui social in un solo giorno.

La regia è del talentuoso videomaker tolfetano Angelo Paoletti che, insieme al direttore della fotografia Roberto Giannessi, anche quest'anno ha saputo coinvolgere lo staff dell'Associazione Chirone e Gino Saladini nel recitare una sceneggiatura brillante e giocosa, raccontando gli scrittori e gli ospiti protagonisti del Festival realizzato con il sostegno della Fondazione CARICIV - Cassa di Risparmio di Civitavecchia e il Comune di Tolfa.

Nel video, con il quale la Chirone vuole sottolineare il clima ironico e divertente con cui da sempre promuove presso il pubblico l'argomento "libri", anche gli attori Marco Filabozzi e Leonardo Paglioni.

Il 12 novembre saliranno dunque sul palco il popolare scrittore Gianni Biondillo che presenterà il suo ultimo libro "Come sugli alberi le foglie" edito da Guanda), la brillante autrice milanese Elisabetta Bucciarelli (con il suo "La resistenza del maschio" edito da NN Editore) e il nuovo protagonista del noir scandinavo Ingar Johnsrud, divenuto celebre con il suo libro "Gli Adepti", edito in Italia da Einaudi.



Gli ospiti, come da tradizione, saranno sottoposti ad "interrogatorio" proprio da Gino Saladini, istrionico criminologo e autore, che con la sua verve di grande comunicatore determina ad ogni appuntamento il grande successo e il calore del pubblico in sala. 

Questa volta il conduttore sarà affiancato dallo scrittore Franco Limardi e dalla giornalista e autrice Orietta Cicchinelli che presentare il suo libro "Hijo de Puta" (MGC Edizioni).

Il Tolfa Gialli&Noir, così come la città stessa di Tolfa, ha anche quest'anno consolidato un rapporto privilegiato con la Norvegia: la serata del 12 novembre è in partnership con il Centro Studi Italo-norvegese di Tolfa, l'associazione norvegese NORLA e l'Ambasciata norvegese in Italia.

IL FESTIVAL
Il Festival è stato ideato da Glauco Felici, uno dei più importanti traduttori e ispanisti italiani del secondo Novecento - a lui è intitolato il Premio Glauco Felici - e da Antonella Biondi, con l'obiettivo di promuovere la scrittura e la letteratura dedicata al mondo dei gialli, sia a livello italiano che internazionale, attraverso una serie di incontri tra scrittori e pubblico in un assetto teatrale e con una atmosfera surreale, enfatizzando temi, personaggi ed autori attraverso particolari scenografie, musiche, ospitato. 

Negli anni, hanno partecipato al Festival diversi autori e personalità del settore italiani tra cui Maurizio De Giovanni, Franco Limardi,  Marco Malvaldi, Massimo Lugli, Roberto Costantini, Gian Mauro Costa, Roberto Baravalle, Francesco Bruno, Flaminia Bolzan Mariotti Posocco, Valerio Nardoni, Paolo ColloAnnalisa Venditti, Luca Crovi ed i norvegesi Tom Egeland, Jorgen Brekke, Thomas Enger, Kjell Ola Dahl, Gunnar Staalesen.

I vincitori delle precedenti edizioni del Premio Glauco Felici: Massimiliano Carocci nel 2014 con il libro "Milano City Blues", Piergiorgio Pulixi nel 2015 con "La notte delle pantere", Paolo La Peruta nel 2016 con "Senza Pace".

INFO EVENTO 2016
22 ottobre e 12 novembre ore 21 - ingresso gratuito
Teatro Claudio - viale d'Italia, 102  TOLFA (RM)


CONTATTI
www.tolfagiallienoir.it
Associazione Culturale Chirone
Via del Giardino 84 c, 00059 Tolfa (Rm)
Telefono 0766/92127. Cellulare 389/7824847
E-mail: associazionechirone@hotmail.it
Facebook: www.facebook.com/Tolfa-GialliNoir
Video Promo Premio seconda serata - 12 novembre ore 21

                                        
​ 



--
www.CorrieredelWeb.it

Teatro dei Conciatori: DI AND VIV AND ROSE

TEATRO DEI CONCIATORI
C.U.T. – Contemporary Urban Theatre

- 100% TAGLIO CONTEMPORANEO

3 | 13 novembre 2016

DI AND VIV AND ROSE

Regia: Antonio Serrano
Autore: Amelia Bullmore
Interpreti: Selene Gandini, Caterina Gramaglia e Sara Pallini



Dal 3 al 13 novembre 2016 al Teatro dei Conciatori sarà in scena DI AND VIV AND ROSE di Amelia Bullmore, per la regia di Antonio Serrano. Protagoniste: Selene Gandini, Caterina Gramaglia e Sara Pallini

"Di and Viv and Rose" è una commedia dai toni mai sentimentali, in cui si ride con i personaggi fino all'ultimo, un testo che si connette emozionalmente con il pubblico, grazie anche alle circostanze improbabili vissute dalle protagoniste, un "that's life", con tutte le sue assurdità ed i suoi paradossi.

Sono quindi i toni della commedia che scandiscono un testo che vede protagoniste tre giovani donne, studentesse universitarie in affitto, che, ad un certo punto, decidono di prendere un appartamento comune per condividere spese e… vita!

Di studia economia, è una ragazza lesbica ultra sportiva e apparentemente tosta, incapace di sottostare ad un capo che nasconde invece un gran desiderio di innamorarsi e una fragile, delicata, profonda sensibilità.

Viv usa vestire in abiti anni 40, è iscritta a sociologia e a prima vista appare come la classica donna workaholic, irreprensibile e con una forte etica del lavoro, ma anche lei cela una sua vulnerabilità e, quando perde il controllo con i suoi bicchierini, svela una genuina complessità emozionale.

Rose frequenta architettura, porta i rasta in testa, è uno spiritello libero, frizzante e spiritosa, ama l'arte e non solo… i suoi appetiti sessuali la portano sempre in cerca di nuovi incontri, eppure, c'è una tenera innocenza in questa sua promiscuità che rivela uno smisurato bisogno di amore.

Tre donne piene di vita e di contraddizioni, tre donne contemporanee con le loro debolezze, i loro punti di forza e le loro fragilità… tanto diverse quanto amiche!

Forse, come suggerisce l'autrice, proprio questa è la natura della profonda amicizia, che non si esaurisce al primo ostacolo, ma sopravvive anche alla loro separazione dovuta alle diverse carriere, alla lontananza o a qualcosa di irrimediabilmente tragico.



TEATRO DEI CONCIATORI
Via dei conciatori, 5 – 00154 ROMA
Tel. 06.45448982 – 06.45470031
info@teatrodeiconciatori.it
www.teatrodeiconciatori.it

TIPOLOGIA BIGLIETTI: 
€ 18,00  + tessera obbligatoria di 2 €

ORARIO SPETTACOLI: dal martedì al sabato ore 21,00 domenica ore 18,00
RIDUZIONI PER I LETTORI DI PERSINSALA, SALTINARIA, GUFETTOMEDIA&SIPARIO



--
www.CorrieredelWeb.it

Ciao buio a Centrale Preneste Teatro domenica 6 Novembre

A Centrale Preneste Teatro

Domenica 6 Novembre 2016 alle ore 16.30

Ruotalibera Teatro
in scena con
CIAO BUIO



Domenica 6 Novembre alle ore 16.30 a Centrale Preneste Teatro va in scena Ciao buio della Compagnia Ruotalibera Teatro, di e con Tiziana Lucattini e Fabio Traversa.

Lo spettacolo, dedicato a tutta la famiglia, fa parte della rassegna Infanzie in gioco 2016/17.

Sono il buio e la notte i protagonisti di questo lavoro in cui realtà e immaginazione si incontrano per raccontare storie, buffe o di paura, di lupi e coniglietti, streghe e mostri pelosi, orsi e orsetti, insieme a episodi di vita quotidiana e teneri ricordi di nonni e bisnonni.

Nell'ora in cui tutto diventa possibile, in cui i bambini vanno a dormire aspettando il bacio della buona notte e il racconto che li rassicuri, il loro letto è come una scatola magica che produce sogni e apparizioni.

Adatto dai 6 anni in poi. Il costo del biglietto è per tutti di 5 euro.



Per info e prenotazioni: 06 27801063 o info@ruotaliberateatro.191.it



Libro on-line:
ww.onyxebook.com/prodotto/quelli-che-si-alzano-sulla-punta-dei-piedi/

Un'avventura lunga più di vent'anni: online i testi teatrali di Tiziana Lucattini con la prefazione di Mario Bianchi.

Ciao buio della Compagnia Ruotalibera Teatro
Di e con: Fabio Traversa e Tiziana Lucattini
Scene: Francesco Persico
Costumi: Antonia Dilorenzo
Disegno luci: Martin Beeretz
Organizzazione e promozione: Paola Meda e Serena Amidani


Centrale Preneste Teatro Via Alberto da Giussano, 58 - Roma
Domenica 6 Novembre alle ore 16.30
Biglietto unico: 5.00 € (prenotazione consigliata)
Info e prenotazioni: 06 27801063 (dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 17.00) o
Pagina Facebook: www.facebook.com/CentralePrenesteTeatro




--
www.CorrieredelWeb.it

Ultimo ciclo di repliche de Il Marchese di Ruvolito con replica straordinaria l' 1 Novembre.

Dopo lo strepitoso successo che si  è confermato ad ogni chiusura di sipario con un grandissimo riscontro di pubblico, Il Marchese di Ruvolito, commedia in tre atti del grande autore siciliano Nino Martoglio, ritornerà in scena con una replica in via del tutto straordinaria Martedì 1 Novembre alle ore 21. 

Questa sarà anche l'ultima settimana che includerà l'ultimo ciclo di repliche della commedia che vi ricordiamo andrà in scena nei seguenti giorni: giovedì alle 21, venerdì alle 17.30, sabato alle 17.30 e 21, per concludersi il 6 novembre alle 17.30.

L'astuto Marchese, maestro nell'arte di arrangiarsi, grazie alla profonda conoscenza dell'aristocrazia, riesce a far guadagnare a questi nuovi signori un titotlo nobiliare, anche laddove  non vi sono origini di sangue blu.  

Grazie anche all' occhio sarcastico di Martoglio, il Marchese di Ruvolito riuscirà attraverso una serie di esilaranti siparietti a dimostrare la propria nobiltà d'animo.                                                                                                                                                       
Sul palco di via Sabotino, accanto all'applaudissimo Tuccio Musumeci: Rossana BonafedeTuri Giordano, Maria Rita Sgarlato, Riccardo Maria Tarci, Roberta Andronico, Fabio Costanzo, Antonio Castro, Donatella Liotta, Enrico Manna, SavìManna, Claudio Musumeci, Luigi Nicotra, Marina Puglisi, Raniela Ragonese, Giovanni Strano. Regia Giuseppe Romani, costumi Mela e Rosa Rinaldi, scene Susanna Messina, movimenti coreografici Silvana Lo Giudice.

"Vario nei temi e nei motivi, ricco di colore, vitalistico e brioso, il teatro di Nino Martoglio raggiunge gli esiti più felici quando rappresenta gli aspetti peculiari e autentici della sua terra mediante personaggi  che celano le intime ferite dietro una maschera ironica, canzonatoria: civitoti chiassosi, poveri ingegnosi e ciurmatori, ingenui o scaltri scampoli di umanità bonaria, ilari e bizzarre figure, aristocratici e politici decaduti e spiantati, creature sordamente disperate. 

Un microcosmo volutamente semplice ed elementare, popolato di archetipi collettivi, buoni e cattivi, furbi e sciocchi, dove signorotti squattrinati e popolani trafurelli vivono di espedienti per sbarcare il lunario, dispensando agli ingenui e agli illusi gli uni titoli nobiliari e radici illustri, gli altri consigli legali e numeri del lotto. 

Vecchio aristocratico in miseria fra parvenus smaniosi di nobiltà, Il Marchese di Ruvolito sbarca il lunario inventando radici illustri a famiglie plebee. 

Per lo spasmodico desiderio del blasone donna Prazzita Timurata, "ex rivendugliola" zeppa di denari (fatti con l'olio ed il formaggio) con "tutte le spocchie delle nuove arricchite", ha deciso di dare in sposa la figlia Immacolata ad un cacciatore di dote, il "baronello di Mezzomondello", cinico, spiantato, borioso. 

Sarà il Marchese di Ruvolito a sventare gli interessati progetti del baronello adottando il giovane Adolfo Giesi, anch'egli pieno di soldi (fatti col sapone e la potassa) ma privo di blasoni, e consentendogli così, divenuto Marchese di Gebbiagrande, di sposare Immacolata, di cui è innamorato corrisposto, con l'entusiastico consenso finalmente di donna Prazzita, divenuta madre nientemeno che di una marchesa "di curuna cch' 'i gigghia, non con le palle!". 

Dal canto suo il Marchese di Ruvolito otterrà di restare usufruttuario nel palazzo avito, riscattato dal figlio adottivo, dal quale rischiava di essere sfrattato.

La prima della commedia in tre atti in dialetto siciliano Il Marchese di Ruvolito ha luogo al "Teatro Nazionale" di Roma il 23 dicembre 1920, "Compagnia Angelo Musco", interpreti Angelo Musco (il Marchese di Ruvolito) e Rosina Anselmi (donna Prazzita). 

È l'ultima commedia del belpassese che scomparirà di lì a poco, il 15 settembre 1921, precipitando nella tromba dell'ascensore in costruzione dell'Ospedale Vittorio Emanuele di Catania."

Sarah Zappulla Muscarà



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *